Ma perché II

Tutti i principali quotidiani di stamattina parlano del referendum svoltosi in Irlanda e che si è concluso con un inaspettato risultato che ha visto trionfare i si al matrimonio gay, per come vedo io l’Irlanda,una roccaforte del cattolicesimo, questo è un risultato che fa capire come i tempi cambino e invece…..

Il cardinale Pietro Parolin così commenta l’accaduto

 ” Non si può parlare solo di una sconfitta dei principi cristiani, ma di una sconfitta per l’umanità “

😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳😳

Ma cosa sta dicendo. Esimio cardinale mi spieghi innanzitutto come può parlare per me,io faccio parte dell’umanità e non mi sento affatto sconfitto dalla cosa,poi mi spieghi  lei cosa ci può essere di sbagliato nell’amare una persona dello stesso sesso. Forse per il clero è più scandaloso che due uomini o donne dormano nello stesso letto piuttosto che un prete posa violare carnalmente dei bambini, sa cosa le dico mio caro monsignore,che personalemente se due uomini si baciano non fanno male a nessuno,ma se uno dei  suoi cari colleghi fa scempio di un bambino, saprei io che pena anzi che pene infliggergli, altro che santa inquisizione, perciò caro monsignore, sia un po’ più morigerato nel esprimere i suoi pareri, faccia credere a chi ancora crede che forse siete pentiti di tutto il male che è stato perpetrato nel nome di Santa madre chiesa nel corso dei secoli(crociate,schiavitù,scandali bancari e non vado oltre).

Annunci

4 thoughts on “Ma perché II

  1. Macché, scherzi davvero? Meglio essere pedofili che omossessuali! E poi mi chiedono perché non vado più in chiesa…. hai scritto una grande verità, anche perché lo sappiamo tutti che loro non sono pentiti per nulla delle nefandezze perpetrate nei secoli!! Buona giornata 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Mi permetto un commento. Il cardinale in questione (come qualunque cardinale) non potrebbe dire cose molto diverse. Il suo credo si lega infatti ad una Scrittura ritenuta sacra, nella quale l’omosessualità è negata e vista come evento di male e di disordine universale. Questo implica che ogni volta qualche stato fa una scelta come quella irlandese, per forza, qualcuno dalla chiesa deve dire quelle cose. E’ come una parte teatrale che va comunque e sempre recitata. La questione pedofilia invece è molto diversa. Perchè essa è ritenuta un male sia dalla chiesa che dalla società, dunque il “peccato” può essere per la chiesa quello di nasconderla, ma essendo ritenuta male da tutti, non si pone il problema di difendere l’ordine naturale (o quello che la chiesa definisce così). Essendo invece l’omosessualità derubricata socialmente dai mali sociali, la chiesa non può che manifestare la sua disapprovazione. Perciò, un suggerimento: fai l’abitudine a questi proclami. Che tanto restano inascoltati. Per la società il legame omoaffettivo è ormai un fatto. I monsignori se ne facciano una ragione e pensino ai loro scandali.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...